Lunedì, 15 Aprile 2019

Daniele Lazzeri

Lavora da 20 anni nel settore dell’analisi e della consulenza in materia finanziaria. Giornalista pubblicista, è chairman del think tank di studi geopolitici e di economia internazionale Il Nodo di Gordio e Direttore responsabile dell’omonima rivista quadrimestrale, dove si occupa dell’analisi economico-finanziaria globale. Suoi saggi sugli impatti geopolitici delle nuove reti di pipeline (gasdotti e oleodotti) sono apparsi su quotidiani e riviste in Francia, Russia, Azerbaijan, Turchia e Kazakhstan. Sue interviste televisive sono state trasmesse da emittenti nazionali in Italia, Russia, Libano e Kazakhstan.

Sue interviste televisive sono state trasmesse da emittenti nazionali in Italia, Russia, Libano e Kazakhstan.

Cofondatore e Direttore scientifico del Centro Studi “Vox Populi” ha curato sotto il profilo storico, geopolitico ed economico, la realizzazione del progetto internazionale Oltre Lepanto – dallo scontro di ieri all’intesa di oggi (Venezia, Trento, Ankara, Istanbul) e ha coordinato i workshop “Terra e Mare – World Global Outlook” (2010), “Mediterraneo – Continente Liquido” (2011), “Tutte le rotte di Ulisse. L’Isola del Mondo e i suoi Mediterranei. Scenari del nuovo Grande Gioco” (2012), “La Spada di Alessandro – Nuove vie della seta e crisi mediorientale” (2013), “La via delle Civiltà, dialogo interculturale e religioso tra Europa ed Asia Centrale” (2013), “Il lungo viaggio di Marco Polo: le nuove vie per l’Oriente” (2013), “Metamorfosi del Globo: mutazioni e rivoluzioni della geopolitica” (2014).

Relatore in conferenze e tavole rotonde organizzate presso la Camera dei Deputati, il Senato della Repubblica, l’Università Cattolica di Milano, l’Università La Sapienza di Roma, l’Istituto di Studi Militari Marittimi di Venezia per i corsi di formazione degli Ufficiali della Marina Militare Italiana e in altre prestigiose sedi diplomatiche e scientifiche.

È, inoltre, Presidente del Festival Nazionale della Sicurezza sul Lavoro.

Ha realizzato uno studio dal titolo “Mosca Terza Roma – il tramonto di un Mito” per la collana dell’Ufficio Relazioni Internazionali del Comune di Roma (“Roma e le potenze emergenti”, 2009) e il suo saggio “New global actors for a multipolar world” è presente nel volume Geopolitics of multipolar world (titolo originale: Геополитика многополярного мира, Moscow, 2012).

Sue interviste sono apparse a più riprese sulle pagine economiche de “Il Sole 24 Ore” e alcuni articoli sono stati pubblicati in inglese e in russo sulla rivista “Geopolitika”, in turco per il “Center for Middle Eastern Strategic Studies – ORSAM” e in kazako. Collabora alle pagine culturali, geopolitiche ed economiche di altre numerose riviste.

Ha curato l’uscita di alcuni volumi sul pensiero economico e filosofico di scrittori contemporanei e, per le edizioni del Centro Studi “Vox Populi” ha realizzato saggi in Imperi delle steppe – da Attila a Ungern Khan (2008), Porte d’Eurasia – il Grande Gioco a vent’anni dalla caduta del Muro di Berlino (2009) e La profondità strategica turca nel pensiero di Ahmet Davutoğlu (2011), Da Baikonur alle stelle. Il Grande Gioco spaziale (2013), Viandanti tra due mondi. Il Taccuino turco di Othmar Winkler (2014), La Chiesa Apostolica Albana. Le radici di un simbolo dell’Azerbaigian (2014).

Nel 2012, insieme ad Augusto Grandi de “Il Sole 24 Ore” e ad Andrea Marcigliano, ha pubblicato per le edizioni “Fuori Onda” di Arezzo Il Grigiocrate – Mario Monti nell’era dei mediocri, la prima biografia dell’ex Commissario europeo e Presidente del Consiglio.

Europa