Martedì, 29 Giugno 2021

I ministri degli Affari esteri e dello Sviluppo del G20 si riuniscono in Italia

L'Alto rappresentante Borrell si recherà a Matera per le prime riunioni ministeriali in presenza durante la presidenza italiana del G20 ( 28 e 29 giugno). La riunione dei ministri degli Affari esteri sarà seguita da una riunione congiunta Affari esteri e Sviluppo, alla quale parteciperà la Commissaria Urpilainen. Sarà la prima riunione del G20 a vedere la partecipazione dei ministri dello Sviluppo. Il 30 giugno il Commissario Lenarčič parteciperà a Brindisi a uno evento ministeriale speciale del G20 sul sostegno logistico umanitario in future crisi.

Durante la riunione dei ministri degli Esteri del G20 si discuterà di multilateralismo e governance globale per combattere la pandemia e per ricostruire meglio; si parlerà anche in particolare di Africa. A margine della sessione plenaria, l'Alto rappresentante/Vicepresidente Borrell terrà varie riunioni bilaterali con le controparti, tra cui i ministri di Arabia Saudita, Argentina, Brunei (presidente dell'Associazione delle nazioni del Sud-Est asiatico), India, Messico e Singapore. Insieme alla Commissaria Urpilainen, l'Alto rappresentante parteciperà alle discussioni dedicate a sicurezza alimentare, nutrizione e sistemi alimentari che si terranno durante la riunione ministeriale congiunta Affari esteri e Sviluppo. La partecipazione, per la prima volta, dei ministri dello Sviluppo al G20 dimostra quanto sia importate favorire una ripresa forte, inclusiva e sostenibile nei paesi in via di sviluppo.

La presidenza italiana del G20 - il cui programma si basa su tre pilastri: persone, pianeta e prosperità - culminerà nel vertice dei leader del 30 e 31 ottobre a Roma, al quale parteciperanno i Presidenti von der Leyen e Michel. L'UE sostiene pienamente le priorità della presidenza italiana, vale a dire la lotta contro la COVID-19, la preparazione alle pandemie, la ripresa economica, i cambiamenti climatici, la tassazione digitale e il commercio. Team Europa ha mobilitato un pacchetto per la ripresa da oltre 40 miliardi di € per aiutare i nostri paesi partner a far fronte all’emergenza sanitaria e alle esigenze umanitarie, a rafforzare i sistemi sanitari, idrici e igienico-sanitari e a sostenere la ripresa socioeconomica dalla pandemia di COVID-19.

fonte: Rappresentanza in Italia

ripresa - sviluppo