Venerdì, 26 Agosto 2022

Il Green Deal a livello locale secondo i rappresentanti regionali

Un nuovo invito del Comitato europeo delle regioni a condividere le buone pratiche e gli impegni per il clima

ll Comitato europeo delle regioni lancia un nuovo invito a condividere le buone pratiche, rivolto ai suoi membri, titolari e supplenti, ai giovani rappresentanti politici eletti (Young Elected Politicians - YEP) e agli aderenti alla sua rete europea di consiglieri regionali e locali, allo scopo di raccogliere e promuovere progetti sostenibili e a basse emissioni di carbonio, nonché impegni per il clima assunti da enti locali e regionali di tutta l'UE per ridurre le loro emissioni di gas a effetto serra. La vostra città o regione porta avanti un progetto specifico per il conseguimento degli obiettivi del Green Deal europeo? Ha fissato un obiettivo di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra entro il 2030 o il 2050? Se la risposta è sì, allora questo nuovo invito è rivolto a voi.

La pandemia di COVID-19 e la crisi energetica innescata dalla guerra in Ucraina hanno dimostrato tutta l'importanza della stretta interazione che esiste tra l'ambiente e i cittadini. Al tempo stesso, le minacce legate ai pericoli naturali, ai rischi ambientali, al degrado degli ecosistemi e al riscaldamento globale non sono certo passate in secondo piano, e anche l'azione per il clima è più urgente che mai. Le città e le regioni svolgono un ruolo fondamentale nel realizzare gli obiettivi del Green Deal europeo e nell'avvicinare l'UE al traguardo della neutralità climatica.

Per incoraggiare ulteriormente le iniziative a livello regionale e locale volte ad attuare il Green Deal, il Comitato europeo delle regioni lancia un nuovo invito a condividere le buone pratiche e gli impegni per il clima, rivolto ai suoi membri, titolari e supplenti, agli YEP e agli aderenti alla rete europea di consiglieri regionali e locali dell'UE. I progetti alimenteranno una piattaforma che raccoglierà le buone pratiche e mostrerà come le città e le regioni stiano già contribuendo a una ripresa verde intesa a costruire una società più sostenibile, inclusiva e resiliente.

Quali progetti possono candidarsi?

I membri e i supplenti del CdR, gli YEP e i membri della rete europea di consiglieri regionali e locali sono invitati a presentare i loro progetti e iniziative, conclusi di recente o ancora in corso, incentrati sui seguenti temi:

 

  • Adattamento ai cambiamenti climatici
  • Mitigazione dei cambiamenti climatici
  • Economia circolare
  • Questioni legate all'energia, come ad esempio l'efficienza energetica, la povertà energetica o le energie rinnovabili
  • Mobilità pulita
  • Inquinamento zero
  • Rimboschimento e inverdimento urbano
  • Bilanci verdi

In vista della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 27 dell'UNFCCC), in programma a Sharm el-Sheik (Egitto) nel novembre 2022, gli impegni per il clima assunti dagli enti locali e regionali saranno raccolti in una mappa per sostenere gli sforzi del CdR volti a conferire alle città e alle regioni un ruolo più incisivo nella governance climatica a livello globale e nell'attuazione dell'accordo di Parigi.

 

Progetti e impegni saranno pubblicati sul sito del CdR sotto forma di mappa interattiva e verranno promossi presso le istituzioni dell'UE, le parti interessate e la stampa.

Per maggiori informazioni sul Green Deal a livello locale, per accedere alla pagina web del CdR sul Green Deal e per saperne di più sul gruppo di lavoro Green Deal a livello locale, consultare il link allegato.

Fonte: Comitato europeo delle regioni

Immagine: Comitato europeo delle regioni