Lunedì, 02 Settembre 2019

"Juvenes translatores" atto 13: i giovani e il futuro dell'Europa

La Commissione europea lancia l'edizione 2019 del concorso scolastico per giovani traduttori

Il 30 agosto la Commissione europea ha annunciato la 13^ edizione del concorso annuale Juvenes Translatores per gli studenti delle scuole superiori. Dal 2 settembre le scuole di tutti gli Stati membri dell'UE potranno registrarsi online per consentire ai propri studenti di competere con i loro coetanei di tutta Europa. Quest'anno gli studenti partecipanti dovranno tradurre un testo su come i giovani possono contribuire a plasmare il futuro dell'Europa.

Günther H. Oettinger, Commissario europeo responsabile per il Bilancio e le risorse umane, ha dichiarato: "In Europa siamo felici di poterci parlare e di capirci in molte lingue diverse. È bello vedere che i giovani apprezzano i benefici derivanti dalla padronanza delle lingue straniere e che sono desiderosi di impararne altre. Li invito a partecipare al concorso Juvenes Translatores di quest'anno e a dimostrare le loro eccellenti competenze linguistiche."

I partecipanti potranno scegliere da quale a quale delle 24 lingue ufficiali dell'UE desiderano tradurre (le combinazioni linguistiche possibili sono 552). Nell'edizione dello scorso anno gli studenti hanno scelto ben 154 combinazioni linguistiche diverse.

L'iscrizione delle scuole — la prima parte della procedura in due fasi — è aperta fino al 20 ottobre 2019 alle ore 12.00. Il modulo di iscrizione può essere compilato in una delle 24 lingue ufficiali dell'UE.

La Commissione europea inviterà 751 scuole a partecipare alla fase successiva. Il numero delle scuole partecipanti di ciascun paese corrisponde al numero di seggi del paese al Parlamento europeo. La procedura di selezione delle scuole è automatizzata e casuale.

Le scuole selezionate dovranno scegliere 2-5 studenti che parteciperanno al concorso. Gli studenti possono essere di qualsiasi nazionalità, ma devono essere tutti nati nel 2002.

Il concorso si svolgerà il 21 novembre 2019 contemporaneamente in tutte le scuole partecipanti. A partire da quest'anno il concorso sarà online.

I vincitori, uno per paese, saranno annunciati all'inizio di febbraio 2020 e saranno premiati nella primavera del 2020 nel corso di una cerimonia speciale che si terrà a Bruxelles.

Durante la visita alla capitale belga, gli studenti avranno l'opportunità di incontrare i traduttori del servizio di traduzione della Commissione europea, ossia i professionisti che hanno valutato le loro traduzioni, e di parlare della professione del linguista.

Europa - SCUOLA