Lunedì, 17 Agosto 2020

Coronavirus: Erasmus+ mobilitato per una forte risposta alla pandemia

La Commissione ha adottato una revisione del programma di lavoro annuale Erasmus+ 2020  stanziando un ulteriore importo di 200 milioni di EUR per rafforzare l'istruzione e la formazione digitale e promuovere lo sviluppo delle competenze e l’inclusione attraverso la creatività e le arti. La pandemia di COVID-19 ha avuto un impatto dirompente sull'istruzione e sulla formazione, facendo emergere nuovi modi di insegnamento e apprendimento che richiedono soluzioni innovative, creative e inclusive. Margaritis Schinas, Vicepresidente per la Promozione dello stile di vita europeo, ha dichiarato: "Lo spazio europeo dell'istruzione deve promuovere l'istruzione e le competenze digitali per mitigare i disagi causati dalla pandemia e sostenere il ruolo dell'Europa nella transizione digitale. La Commissione pubblicherà un invito straordinario a presentare proposte per Erasmus+ per un importo di 200 milioni di euro, che offrirà maggiori opportunità di apprendimento, insegnamento e condivisione nell'era digitale. Soluzioni efficaci, innovative e inclusive per migliorare l'istruzione e le competenze digitali esistono già, e beneficeranno del sostegno europeo". Mariya Gabriel, Commissaria europea per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, ha dichiarato: "Sono lieta che il programma Erasmus+ venga mobilitato per sostenere gli attori chiave nel campo dell'istruzione, della formazione e della gioventù in questi tempi difficili. Metteremo a disposizione 200 milioni di EUR per sostenere l'istruzione e la formazione digitale, l'animazione socioeducativa digitale, ma anche le competenze creative e l'inclusione sociale. Si tratta di un passo importante, che spiana la strada al piano d'azione per l'istruzione digitale, che la Commissione lancerà in autunno.” Il programma Erasmus+ sosterrà progetti volti a migliorare la didattica, l'apprendimento e la valutazione digitale nelle scuole, nell'istruzione superiore e nella formazione professionale. Offrirà inoltre alle scuole, alle organizzazioni giovanili e agli istituti di istruzione per adulti la possibilità di sostenere lo sviluppo delle competenze, stimolare la creatività e rafforzare l'inclusione sociale attraverso le arti, insieme ai settori culturali e creativi. Gli inviti a presentare proposte per i progetti in questi settori saranno pubblicati all'inizio dell'autunno. Le organizzazioni interessate sono invitate a contattare l’Agenzia nazionale Erasmus+ del proprio paese.

Erasmus+ - istruzione



Potrebbe interessarti

Venerdì, 19 Dicembre 2014

Trentino Comunità

Festival Economia: nel decennale si parlerà di mobilità sociale - Relazione tra territori e Ateneo, per costruire la coesione - Inaugurata la nuova rimessa per treni e autobus a Croviana in Val...

Venerdì, 16 Gennaio 2015

Trentino Comunità

Scuola trentina: in arrivo due concorsi per la copertura di 160 posti per l'insegnamento delle lingue - Il trentunesimo campionato italiano di sci alpino e nordico per Vigili del Fuoco - Qualita'...