Martedì, 15 Ottobre 2019

"Erasmusdays" a Trento

Il 23 e 24 ottobre due momenti per conoscere i progetti "Erasmus +" realizzati in Trentino

Gli "Erasmusdays" sono proposti dalla Commissione europea per far conoscere il programma "Erasmus+" e in tutta Europa tra il 10 e il 12 ottobre si svolgeranno numerosi eventi.
L'appuntamento trentino sarà leggermente posticipato e si terrà il 23 e il 24 ottobre.
La sala conferenze della Cassa Rurale di Trento, in via Belenzani 12, ospiterà nella mattinata di mercoledì 23 ottobre e nel pomeriggio di giovedì 24 ottobre due momenti per far conoscere alcuni dei progetti "Erasmus+" realizzati da soggetti trentini.
La mattinata di mercoledì 23 ottobre vedrà in scena sette iniziative con protagonisti altrettanti istituti scolastici, mentre il pomeriggio di giovedì 24 ottobre sarà rivolto a sette progetti realizzati nell'ambito delle azioni al di fuori del mondo scolastico.
L'obiettivo è anche invogliare altri organismi trentini, scuole e non, a partecipare al programma in occasione delle prossime scadenze. 

I progetti presentati mercoledì 23 ottobre, 9.30-12.45

Stage senza confini: un futuro per i giovani europei

Istituto di istruzione don Milani, Rovereto 
Una full immersion linguistica e professionale è di sicuro molto formativa.
E’ quello che hanno potuto fare 36 studenti trascorrendo quattro settimane in realtà socio‐sanitarie e  turistiche tedesche, alternando l’attività in azienda allo studio in classe. 
 

MusicIntegrACTION

Conservatorio Bonporti, Trento
Ripensare lo studio della musica, promuoverne l'integrazione con gli altri saperi, interagire con la società e diffondere il sapere musicale. 
Portare quindi un contributo per trasformare le istituzioni educative musicali valorizzando anche il loro ruolo di trasmettitori del patrimonio culturale europeo.  
 

Fit for School, fit for Life

Istituto comprensivo Folgaria, Lavarone, Luserna
L'acquisire precocemente stili di vita sani e attivi ha un effetto significativo sugli atteggiamenti degli  studenti. 
La scuola svolge un ruolo fondamentale nel promuovere tra i ragazzi e le loro famiglie una “cultura del benessere" con effetti immediati sulla qualità della vita.
 

Different cultures, one Europe-Culture differenti, un’Europa

Liceo Russell, Cles
In Europa è importante comprendere le comuni origini dei paesi coinvolti educando al rispetto della  diversità e alla tolleranza, valorizzando le arti e le tradizioni di ogni territorio, conoscendo e apprezzando  stili di vita e sistemi educativi diversi dai propri e sviluppando nel contempo competenze trasversali.
 

Health is contagious!

IFP Pertini, Trento

In ambito scolastico si pensa sempre al benessere degli studenti, ma poco a quello dei docenti. 
Ecco quindi un manuale di buone pratiche per promuovere la salute del docente a scuola, sia dal punto di vista “caratteriale”, migliorando cioè le relazioni con gli studenti, tra docenti stessi e con i dirigenti,  ma anche dal punto di vista “fisico” valutando le infrastrutture degli edifici scolastici.

https://www.ifpsandropertinitrento.it/

 

Design Stem

ITT Buonarroti, Trento
Valorizzare le discipline STEM (Science Technology Engineering Mathematics) sviluppando risorse digitali  per insegnarle in maniera attiva e interattiva. 
Gli studenti sono stati coinvolti con attività di problem solving legate al Design, un ambito inedito in cui rendere le discipline scientifiche significative e maggiormente attrattive.
 

Environmental Green Gate Schools

ITT Marconi, Rovereto 
In Europa e nel mondo la salvaguardia ambientale è sempre più importante e la scuola può contribuirvi  in modo concreto. 
Le scuole partner del progetto portano il loro contributo progettando e costruendo un giardino verticale  con l’utilizzo di piante locali e materiali low‐cost e di riciclo, creando turbine eoliche e pannelli solari, elaborando due applicazioni digitali su temi ecologici e con una eco‐guida per teenagers. 
 

I progetti presentati giovedì 24 ottobre, 16.00-18.45

PLUS‐MUSE & SMART

Provincia autonoma di Trento, Dipartimento Sviluppo economico e lavoro
Per rinforzare le opportunità di apprendimento non formale di giovani neo‐diplomati si punta ad  attivare azioni “training on‐the‐job”.
Combina, secondo il modello "alternanza", momenti formativi  d’aula e momenti di tirocinio professionale, da svolgersi in contesti produttivo‐organizzativi sia all'estero sia in Trentino.  
 

Servizio Volontario Europeo e Corpo europeo di Solidarietà

Associazione InCo, Trento
Un’esperienza all'estero fa crescere i giovani europei e passare alcuni mesi collaborando con un’organizzazione o un ente nel portare avanti un progetto è senza dubbio un’opportunità da prendere  in considerazione. 
I settori di attività sono i più vari, dall'ambiente, al sociale, dall'agricoltura alla cultura... ce n’è per tutti. 
 

Creative Enterprises – You(th) can do it!

Associazione Trentino con i Balcani, Trento
Per avviare un’impresa è fondamentale la formazione. 
33 giovani e youth workers italiani e di alcune  realtà del Sud Est Europa hanno potuto rafforzare le loro competenze sugli aspetti teorici e pratici del  pensare a fare impresa. 
 

Youth engagement in migrants policies

Comune di Altopiano della Vigolana
Un'occasione di confronto e dialogo fra giovani di diverse nazionalità sul tema delle migrazioni, con una trentina di giovani di diversi paesi europei che per una settimana si sono confrontati su uno dei temi più attuali del momento. 
Sette giorni di attività alternando la teoria alla pratica e con la produzione finale di alcune video clip. 
 

Dual Careers for Alpine Ski Racers

Sci club Ladinia Alta Badia
Per gli atleti spesso non è facile conciliare l’attività sportiva con la formazione e il lavoro. Nello sci per molto tempo il problema non c’è stato perché,  finita l’attività agonistica, era naturale che l’atleta diventasse maestro di sci. 
Ora non è più così e sono molto frequenti i casi di giovani di talento che abbandonano le gare per pensare al loro futuro lontano dallo sci.  
 

Training Blueprint for the Digital Transformation of Health and Care

FBK, Trento
Le tecnologie digitali hanno iniziato a influenzare notevolmente l'assistenza sanitaria e si stanno rendendo necessarie competenze nuove tra gli operatori del settore. 
E’ quindi importante accrescere le competenze digitali e soft dei professionisti della salute al fine di ridurre l'attuale divario esistente tra le tendenze della tecnologia digitale e il loro uso efficace nel  settore sanitario.
 

Biolaw: Teaching European Law and Life Sciences

Modulo Jean Monnet, Università di Trento
BioTELL mira a fornire agli studenti e alla società civile un inquadramento sul diritto europeo relativo alle scienze della vita. 
Gli argomenti trattati dai seminari, tavole rotonde e workshop toccano ambiti centrali nelle società contemporanee, come la mobilità dei pazienti, la genetica, la sperimentazione clinica, l'intelligenza artificiale e i determinanti sociali della salute
 

Europa - Giovani - ISTRUZIONE Erasmus+ - Europa



Potrebbe interessarti

Venerdì, 19 Dicembre 2014

Trentino Comunità

Festival Economia: nel decennale si parlerà di mobilità sociale - Relazione tra territori e Ateneo, per costruire la coesione - Inaugurata la nuova rimessa per treni e autobus a Croviana in Val...

Venerdì, 16 Gennaio 2015

Trentino Comunità

Scuola trentina: in arrivo due concorsi per la copertura di 160 posti per l'insegnamento delle lingue - Il trentunesimo campionato italiano di sci alpino e nordico per Vigili del Fuoco - Qualita'...